Scrivi il nome
e la tua email principale
su cui desideri ricevere l'ebook gratuito

Scrivi il tuo Nome Scrivi la tua Email Fai click su Autorizzo
Nome:
E-mail:
Autorizzo My Life a tenermi aggiornato sulle novità
Ho letto le note sulla privacy

Sorprendi i tuoi amici dall’aperitivo al dolce con un intero pranzo e cena di Natale vegano, farai un figurone con piatti sani veloci e accessibili a tutti.

 

Guarda l’indice delle ricette che riceverai in omaggio.


tratto da "Il Vegano per le Feste"

 

Consigli prima di cominciare..

  • Per praticità, nel testo useremo alcune abbreviazioni:
    • – olio evo sta per olio extra vergine d’oliva
    • – q.b. sta per quanto basta
    • – c.a sta per circa
    • – v. ricetta sta per vedi ricetta
    „„
  • Per la preparazione dei succhi, noi privilegiamo l’utilizzo dell’estrattore, che pressa la frutta e la verdura a una velocità ridotta rispetto alla centrifuga, evitando così di riscaldare gli alimenti. Ovviamente con buone centrifughe puoi ottenere ugualmente ottimi succhi, perciò sentiti libero di utilizzare la tua, se già ne hai una, dove noi indichiamo di impiegare l’estrattore. Ma se vuoi farti un regalo, noi ti consigliamo di comprare un estrattore!
  • „„
  • Per la preparazione degli spaghetti crudisti, noi usiamo lo spiromat, un attrezzo che taglia le verdure a spaghetti sottili. Tu puoi usare qualsiasi altro utensile da cucina adatto allo scopo. Noi nella preparazione delle ricette lo chiamiamo sempre così: spiromat. Con un pelapatate puoi creare fettuccine.
  • „„
  • Dove parliamo di nettare di agave, intendiamo anche il succo o lo sciroppo, purché provengano da agricoltura biologica e non contengano additivi (zuccheri, coloranti ecc.). Noi lo compriamo raw (più scuro di quello cotto), reperibile online.
  • „„
  • Per salsa tamari intendiamo la salsa di soia senza glutine.
  • „„
  • La salsa tahin è una crema di sesamo disponibile nei negozi di prodotti naturali, o preparabile anche in casa. La salsa tahin crudista la trovi online nei siti di riferimento.
  • Perché un piatto possa definirsi crudista a tutti gli effetti, devi utilizzare ingredienti crudi o “cotti” a una temperatura inferiore ai 42°C. Anche se sono prodotti industriali. In genere, i prodotti crudisti che compri nei negozi di alimenti naturali riportano la dicitura “raw”, a garanzia del fatto che i processi di preparazione di quel prodotto non hanno superato la temperatura di 42°C. Nelle ricette non lo specificheremo ogni volta, va da sé che se il piatto appartiene alla categoria “crudista”, gli ingredienti per prepararlo devono essere raw, crudi.
  • „„
  • Tutti gli ingredienti delle ricette sono vegani e preferibilmente senza glutine, anche se non specificato.
  • „„
  • Dove indichiamo che gli ingredienti vanno reidratati o tenuti in ammollo (pomodori secchi, anacardi ecc.), intendiamo che devono essere tenuti in acqua il tempo necessario affinché rinvengano. Di solito si tratta di 4 ore. Sappi comunque che più li tieni in ammollo meglio è (da 4 ore a una notte).
  • „„
  • Massaggiare le verdure è una tipica procedura della cucina crudista. Di solito avviene in presenza di liquido di marinatura o salse di condimento e ha lo scopo di far impregnare le verdure, ammorbidendole e quasi “cuocendole”.
A cura di Naturalmente Crudo
di Laura Fiandra e Marina Pucello